Introduzione alla norma OLC 2015

Lo schema, alla data in revisione Emissione – Dicembre 2015 è redatto in lingua Italiana e fa riferimento a leggi nazionali cogenti e norme internazionali

Esso si applica ai seguenti campi del 3^ settore :

  • servizi socio assistenziali alla persona ed alle comunità
  • servizio di valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico, ambientale,
  • servizi di protezione civile,
  • servizi di formazione e introduzione al mondo del lavoro,
  • servizi di promozione sportiva,
  • servizi di promozione sociale in Italia ed all’estero,

Le tipologie di Associazioni ( Onlus e No profit ) cui si rivolge si dividono principalmente in:

  • Associazioni riconosciute e non riconosciute
  • Fondazioni
  • Comitati
  • Cooperative Sociali

La norma OLC 2015 non si applica a :

  • Società Private orientate ( vedasi singoli statuti ) ad attività lucrative
  • Società non avente sede legale in Italia o nella Svizzera Italiana
  • Fondazioni bancarie ed assicurative
  • Fondazioni Politiche
  • Associazioni che presentano nella compagine sociale società private per oltre il 50% del capitale sociale
  • Associazioni Onlus non iscritte nel Registro Nazionale
  • Associazioni in liquidazione o risultanti non più attive
  • Associazioni partecipate da EE.PP. per oltre il 50% del capitale sociale.
  • Associazioni che non hanno prodotto bilanci negli ultimi 3 ( tre ) anni e non risultino approvati dalle figure apicali allocate per statuto a tale attività
  • Associazioni ed organizzazioni per la promozione sull’uso di armi, tecnologie e sistemi a svantaggio delle comunità, del consumo di energie non rinnovabili o comunque in antitesi con la salvaguardia dell’ambiente, contrarie al senso civico multiculturale e multirazziale.
  • Associazioni ed organizzazioni risultate condannate per reati amministrativi/fiscali o per attività culturali contro il comune senso civico, o per sostegno incondizionato ad aziende contro il benessere della comunità

Autore dell'articolo: admin